EM-bio Microrganismi effettivi. Cosa sono? A cosa servono? Come utilizzarli e perché?

SABATO 10 FEBBRAIO 2018

ore 10.00

Enzo Cattaneo sarà alla CEBI

per parlare di

EM-bio Microrganismi Effettivi.

L’ingresso è libero.

Microrganismi Efficaci o  Effettivi, sintetizzati con la sigla EM, sono un singolare insieme simbiotico di microrganismi presenti anche in natura e non manipolati geneticamente, impiegato per irrobustire e indirizzare positivamente la microbiologia di ogni ambiente, da quello domestico a quello agricolo, per avviare un processo di rigenerazione e di profilassi contro fenomeni degenerativi o patologici. L’applicazione di EM migliora la qualità e la vigorosità di ogni sistema biologico, permettendo così di combattere microrganismi patogeni e fenomeni degenerativi e, in agricoltura, di incrementare sia la qualità che la quantità del raccolto.

Da ormai 35 anni la tecnologia EM, a base di Microrganismi Efficaci viene impiegata con grande successo a livello mondiale (in più di 150 paesi). EM è un mezzo multifunzionale che trova una vastissima gamma di applicazioni:

  • casa e giardino
  • agricoltura e zootecnia
  • riciclaggio di rifiuti e di acque reflue
  • bonifiche di suoli e acque
  • edilizia abitativa e tecnica
  • benessere umano

I Microrganismi Efficaci migliorano l’ambiente microbiologico, decomponendo molecole complesse e generando prodotti metabolici utili come antibiotici, enzimi ed antiossidanti. La loro efficacia consiste nello scatenare una serie di attività antiossidanti e rigeneranti, con risultati molto superiori alle tecnologie finora conosciute.

Nel 1981 uno scienziato di agraria, il giapponese Teruo Higa, dopo quasi 20 anni di intense ricerche microbiologiche, basandosi sulle conoscenze sviluppate precedentemente da Rudolf SteinerEhrenfried PfeifferHans-Peter RuschHerwig Pommeresche, Tatsuji Kobayashi e tanti altri, fece per puro caso una scoperta singolare. Si accorse infatti che, contrariamente a quanto sostenuto dalla scienza ufficiale fino a quel momento, è possibile la convivenza di microrganismi aerobi (che vivono in presenza di ossigeno) ed anaerobi (che vivono in assenza di ossigeno) nella stessa soluzione nutritiva e che questa convivenza stimola la crescita e la proliferazione degli organismi presenti. Ne consegue uno stato di simbiosi tra le diverse culture di microbi, che a sua volta aumenta la vigorosità dei singoli ceppi e rende possibile una grande varietà e diversità di effetti.

A questo insieme di svariati microrganismi il prof. Higa diede il nome di “Microrganismi Efficaci” (EM), poiché il miscuglio si rivelò estremamente utile ed efficace nelle svariate applicazioni. Il miscuglio è costituito da microrganismi del tutto innocui per qualsiasi organismo e per l’ambiente. Si tratta infatti di microrganismi che tra l’altro vengono impiegati anche nella produzione alimentare e che, come è stato possibile dimostrare, sono presenti in tutto il mondo, ognuno nel suo ambiente naturale.